Il Presepe che meraviglia

 

“IL PRESEPE,UN PEZZO DI CHIESA PER CASA”

Perché fare il Presepe? Per portare dentro le nostre case almeno un pezzettino del grande avvenimento Cristiano. Occorre però entrare dentro il Presepe, cioè provare ad essere uno dei pastori e se accade così può succedere che non riusciamo più ad uscirne.
Il Presepe bisogna imparare a “leggerlo” perché è come un Vangelo senza le parole e senza la voce, che ha pero le sue parole e la sua voce. Dobbiamo fermarci davanti al Presepe! Come la storia ha necessità di fermarsi, così anche noi dobbiamo fermarci davanti alla storia. È questo il motivo per cui è nato il Presepe: per aiutarci a sostare davanti alla meraviglia che Uno ha compiuto e compi’ ogni giorno dentro la storia.
Nel 1223 San Francesco diede forma, spirito e vita nella realizzazione del primo Presepe; oggi vogliamo ancora ricordarlo attraverso un racconto che spiega le caratteristiche dei singoli personaggi che compongono la scena che ci conduce alla Grotta Santa, mangiatoia dell’umanità.

 

Domenica 17 dicembre
Giornata insieme sul tema “Presepe che meraviglia
Prima parte – ore 13:00, Parco parrocchiale, Pranzo comunitario
Seconda parte – ore 15:30, in Basilica, Scene commentate con i personaggi del Presepe Francescano